Ottobre 25, 2020

Come costruire un e-commerce di successo

La crescita del commercio elettronico (+18,4% nel 2019 dati Istat) sta offrendo enormi opportunità per le aziende, con la possibilità di vendere online e creare un business online redditizio. Le previsioni infatti sono di aumento del settore anche nei prossimi anni (+55% nel 2020 secondo previsioni consorzio Netcomm), per un comparto con tassi di incremento notevoli.

Ovviamente costruire un e-commerce di successo non è semplice, infatti bisogna studiare il mercato, analizzare il profilo delle buyer persona e pianificare strategie di marketing adeguate. Una soluzione che permette di velocizzare questo processo consiste nell’affidarsi a dei professionisti, esperti in business digitali come Andrea Preite, specialista che in oltre 20 anni ha aiutato a crescere centinaia di aziende.

Trovare i prodotti giusti da vendere

La prima cosa fare per vendere online è individuare i prodotti giusti da vendere, un aspetto che può sembrare banale ma invece non lo è affatto. La scelta dei prodotti è fondamentale per la creazione di un business online redditizio, partendo sempre da una necessità del mercato. È inutili aprire un e-commerce se non esiste una domanda per gli articoli che si vogliono proporre agli utenti, si perderanno soltanto tempo e risorse.

I prodotti possono essere realizzati in proprio oppure acquistati da altre aziende e rivenduti, l’importante è che esista una richiesta e il margine di profitto sia adeguato. In particolare bisogna considerare i costi di sviluppo della piattaforma, le spese di mantenimento, il capitale necessario per le attività di marketing, sponsorizzazione e gestione della comunicazione online, oltre ovviamente alle tasse da pagare.

Allo stesso modo è indispensabile studiare il mercato, analizzare i concorrenti presenti nel settore e capire come raggiungere i clienti potenziali. Partire dai prodotti per poi costruire un business online intorno ad essi è senz’altro la strategia migliore. Questo processo consente di ottimizzare gli investimenti, pianificare una strategia di lungo termine ed evitare sprechi di risorse.

Costruire un brand e valorizzarlo

Spesso si è portati a credere che basti avere un negozio online per vendere sul web, un canale più che sufficiente per un business digitale. Le aziende che investono nella costruzione di un brand sono veramente poche, tuttavia sono anche quelle che riescono ad ottenere i risultati migliori. Senza un marchio conosciuto, forte e autorevole diventa veramente complicato ottenere la fiducia degli utenti, un elemento essenziale nel processo di vendita online.

Non è un caso che la sezione più importante dell’e-commerce sia proprio quella relativa alle informazioni sull’azienda, dove gli utenti cercano di capire se il portale è affidabile o meno. Naturalmente uno store online nuovo non avrà un brand popolare, allo stesso tempo è fondamentale avviare una strategia di promozione del marchio, da affiancare a tutte le altre attività da svolgere con il negozio online.

La crescita della popolarità del brand consente di ottenere un ritorno immediato sulle vendite, soprattutto sul tasso di conversione. Uno dei momenti più critici è infatti la finalizzazione della vendita, dove è necessario far leva sulla fiducia che si ripone nel marchio. È evidente che se il brand non ispira questo sentimento il tasso di conversione sarà basso, con ricadute negative sugli affari e il guadagno.

Creare un sistema di vendita personalizzato

Nonostante la crescita del commercio elettronico il mercato sta diventando sempre più competitivo, per questo motivo è essenziale costruire un processo di vendita personalizzato. Gli utenti vogliono sentirsi speciali, non hanno tempo da perdere e devono poter risolvere i loro problemi in modo semplice, rapido e piacevole. Soddisfare questi tre aspetti permette di creare un sistema efficace, in grado di assicurare il successo dell’intero progetto.

Per farlo esistono diverse tecnologie che si possono usare, dalle informazioni ottenute con i cookies di tracciamento ai report degli strumenti di analytics. L’importante è fornire un’esperienza individuale ad ogni utente che entra nella piattaforma, con suggerimenti all’acquisto, promozioni speciali, programmi fedeltà, sconti e proposte uniche per rendere felice ogni cliente.

Il segreto è la semplificazione dei processi, creando un percorso che consente di accedere al sito, trovare i prodotti giusti e finalizzare l’acquisto nel più breve tempo possibile. Le opportunità dello shopping online sono davvero enormi, come mostra l’interesse di grandi aziende come Zara, la quale investirà nei prossimi anni oltre 3 miliardi di dollari nei canali e-commerce. Tuttavia esistono ampi margini anche per i piccoli store online, basta fare le cose nel modo giusto e affidarsi a professionisti qualificati.