Giugno 13, 2021

Si regge sulla bugia: come si realizza una candela? Dove trovare le bugie?

fai da te

Realizzare una candela è un’arte ormai non più praticata, ma se si hanno tempo, pazienza e voglia di fare sarà un rilassante e divertente hobby. Il processo di realizzazione è semplice, con pochi ingredienti e degli stampi in silicone si potranno creare fantastiche candele con le forme più stravaganti o che si preferiscono. Come? Di seguito l’approfondimento.

Realizzare una candela

La realizzazione di una candela ha differenti modi di produzione: può essere creata dalla cera naturale oppure se si hanno a casa delle vecchie candele spezzate o rimasugli di quelle già usate si possono fondere insieme. Un ottima alternativa se mancano i due elementi citati sopra sono i pastelli a cera colorati che uniti possono diventare delle carinissime candele multicolor!

Per coloro che cercano un contenitore più classico per la candela si possono trovare in vendita online le “bugie”, ovvero dei candelieri antichi con manico particolare e bocciolo in cui si può inserire la candela. Essendo oggetti non molto usati è possibile acquistarli online su ebay e Amazon oppure nei negozi specializzati in candela e oggettistica di arredamento.

Prima di procedere spiegando la lavorazione e gli ingredienti, è importante scegliere il contenitore e la forma che si vuole dare alle proprie candele. Se non si hanno degli appositi stampini in silicone, esistono svariate alternative: si possono usare delle tazze per la colazione, dei vasetti in vetro, un bicchiere o lattine. Altrimenti si trovano stampi appositi per candele nei negozi casalinghi o di bricolage.

Come si realizza una candela in casa

Innanzitutto si procede con la lista degli ingredienti e degli elementi che servono per cominciare la lavorazione:

  • Cera naturale (venduta in diversi formati, non è importante quale si sceglie). E’ reperibile in tutti i negozi casalinghi oppure online)
  • contenitore a scelta tra quelli citati prima
  • stampini 
  • pentolino 
  • cucchiaio di legno 

In alternativa alla cera naturale si può utilizzare la paraffina acquistabile nei negozi di bricolage.

Per prima cosa sciogliere la cera a bagnomaria: mettere sul fuoco una pentola con dell’acqua e portala ad ebollizione. Successivamente posizionare un pentolino più piccolo all’interno della pentola con l’acqua calda e aggiungere la quantità di cera che si desidera lavorare, mescolando con il cucchiaio di legno. Per evitare la creazione di grumi è importante che la cera solida venga versata poco per volta dentro il pentolino. Se si desidera colorare la cera si possono utilizzare dei pigmenti o coloranti universali da aggiungere in piccola dose mentre la cera è ancora liquida. Appena il composto è completamente liquido e senza grumi, trasferirlo delicatamente e con l’aiuto di un cucchiaio tiepido sullo stampo o altro oggetto scelto. Subito dopo prendere lo stoppino e inserirlo con forza nella cera che si va indurendo piano piano. Gli stoppini si possono acquistare in confezioni da 100 online su Amazon con un ottimo rapporto tra quantità e prezzo. Quando la cera si sarà del tutto indurita la candela è pronta per essere accesa.