Settembre 26, 2021

Protrusioni discali: che cosa sono ? come si curano? E’ necessaria un’operazione?

protusione discale

Se si hanno dolori alla schiena che rendono difficile affrontare i mille impegni della propria vita quotidiana, bisogna capirne le cause per agire in fretta. Una delle possibilità è proprio la protrusione discale e per averne la conferma basta recarsi dal medico ed eseguire una risonanza magnetica, che dichiarerà quale sia effettivamente l’origine del malessere fisico. Ma cosa è esattamente una protrusione discale? come si riconoscono i sintomi? e cosa aspettarsi dopo l’esito?

Protrusione discale: cosa è?

La protrusione discale è un ingrossamento dei dischi intervertebrali che portano ad un cedimento dell’analus fibroso , così da perdere la capacità di ammortizzamento e provocando uno schiacciamento delle vertebre. In particolare, l’analus fibroso è la parte composta da cartilagine che si trova tra una vertebra e l’altra, subito dopo il disco.  L’analus produce una polpa gelatinosa che ha il fondamentale compito di ammortizzare e rendere semplice ogni momento della schiena. Senza questo, non si potrebbe stare in piedi o fare movimenti basilari.

La protrusione discale è molto comune e colpisce soprattutto due parti della schiena: la zona cervicale e la zona lombare. La conseguente reazione può sfociare nel problema “all’ernia del disco”, cioè la rottura definita del disco che provoca una fuoriuscita della polpa arrivando a colpire le zone limitrofe causando una forte compressione alle radici nervose che si infiammano. La differenza con la protrusione è che in questo caso il disco fuoriesce ma non si rompe, quindi l’area colpita è soprattutto quella del nervo cervicale fino alla parte posteriore della gamba. A volte il dolore si può avvertire anche nella zona anteriore della coscia e nell’inguine.

Sintomi e rimedi per curare la protrusione discale

Quando si avvertono dolori nelle zone lombari e in quelle cervicali, è necessario capirne le cause e così agire di conseguenza per trovare la giusta cura. Nel caso si supponga di soffrire di protrusione discale innanzitutto si devono confrontare i sintomi determinati dall’infiammazione:

  • Uno dei sintomi è il dolore costante provato su tutta la zona
  • Il formicolio nella zona e difficoltà nei movimenti
  • Indebolimento muscolare 
  • Sciatica

La discopatia, cioè la patologia dei dischi intervertebrali, colpisce soprattutto la popolazione più anziana o quei soggetti che sono stati vittima di incidenti, assumono una scorretta postura o per trasmissione genetiche. Ovviamente il rimedio è direttamente proporzionato allo stato di gravità dell’infiammazione, quindi è possibile avere una conferma su come agire solo in seguito alla risonanza magnetica. Solitamente la terapia prevede riposo, farmaci antinfiammatori, fisioterapia, perdita di peso e in casi estremi intervento chirurgico nelle zone interessate.