Febbraio 22, 2024

Le password: gioie e dolori degli utenti internet

Nel mondo virtuale che tutti abbiamo imparato a gestire negli ultimi anni, tutti i nostri profili sui vari siti, portali o giochi online sono protetti da password che ci garantiscono la privacy e la sicurezza dei nostri dati inseriti al loro interno.

Le password, però, devono avere determinate caratteristiche per essere create: lunghezza, presenza di caratteri alfanumerici maiuscoli o minuscoli, segni particolari quali punti, virgole e similari.

Purtroppo, questi requisiti non sono universali ed ogni piattaforma ne adotta alcuni. Ciò fa si che ognuno di noi ha una grande quantità di password che differiscono di poco tra loro, ma che proprio per questo motivo creano una grande confusione al momento di doverle inserire. Anche se usiamo il sistema di salvataggio automatico di queste informazioni, spesso vanno aggiornate mettendoci comunque davanti al problema di dover fare i conti con la nostra memoria.

Scopriamo come recuperare una password dimenticata

Tutte le piattaforme sulle quali siamo iscritti, e che pertanto prevedono l’utilizzo di una password, hanno anche il servizio di recupero della stessa. Questo servizio ci permette, attraverso alcuni semplici passaggi di poter generare una nuova password e continuare a navigare senza problemi.

La procedura più comune è quella di farsi recapitare sull’indirizzo e-mail registrato un link al quale collegarsi. Dopo aver verificato la propria identità si potrà procedere alla creazione di una nuova chiave di protezione, e tornare tranquillamente a navigare senza problemi.

Cosa fare se si perde la password di un indirizzo e-mail?

Al momento della creazione di una casella di posta elettronica, come ad esempio Virgilio, ci viene richiesto un indirizzo alternativo da poter utilizzare nel caso in cui si presentasse questa problematica. “leggi di più su Internet Casa“. Nostra cura dovrebbe essere di aver creato precedentemente un indirizzo parallelo (anche di un gestore diverso) da utilizzare per poter attivare questa procedura.

Il consiglio è quello di non utilizzare questa casella di posta elettronica parallela per cose importanti, perché si rischierebbe di non consultarla mai, e di scrivere in maniera “fisica” la sua password da qualche parte in modo da non dover generare un vaso di Pandora infinito collegando tra di loro una gran quantità di indirizzi e-mail.

Per cui, sia che i nostri dati siano registrati su piattaforme di gioco, siti istituzionali o semplici caselle di posta elettronica, possiamo star tranquilli che il modo di recuperare i nostri dati esiste, è alla nostra portata ed è veramente facile da attuare.