Luglio 8, 2020

Come sopravvivere alla nausea in gravidanza

nausea in gravidanza

Per molte donne l’attesa di un bebè risulta un’esperienza incredibilmente faticosa. La nausea che si presenta nella prima parte della gravidanza può essere infatti molto debilitante e mettere a dura prova la gestante.

Il periodo che segue il concepimento sottopone il corpo della futura mamma ad un forte stress. Le donne che aspettano un bambino si trovano infatti a dover fare i conti con una serie di significativi cambiamenti.

Tra questi troviamo sicuramente i disturbi gastrointestinali, ben rappresentati tra gonfiore, dolori addominali e nausee.

Queste ultime risultano essere particolarmente invalidanti, confinando le neomamme a letto durante il primo trimestre.

Insomma, il cambiamento fisiologico di una donna in attesa è tutt’altro che trascurabile ma anche necessario alla crescita del feto, che ha bisogno di nutrirsi e svilupparsi.

Ma come far fronte a questi disturbi e in che modo combattere le nausee mattutine? Scopriamolo insieme.

Cause della nausea in gravidanza

Ancora oggi non è stata fatta chiarezza sui fenomeni che incidono sulla nausea in gravidanza. Le tesi più accreditate, ad ogni modo, riconoscono come responsabile del problema il progesterone, un ormone capace di generare disturbi gastrointestinali e anche un significativo aumento della sonnolenza.

Durante l’attesa di un bebè, infatti, le donne vengono come travolte da un importante squilibrio ormonale, che determina, oltre a diverse disfunzioni tiroidee, proprio l’aumento di questo ormone.

Un’altra causa viene attribuita alla sensibilità dell’intestino, che spesso si rivela disturbato da alcuni alimenti.

Quanto dura la nausea

La nausea gravidica comincia a presentare i suoi sintomi già dalle prime settimane che seguono il concepimento. Per la maggior parte delle donne, questo disturbo gastrointestinale diventa più fastidioso tra la dodicesima o tredicesima settimana, quando la crescita dell’ormone HCG raggiunge il suo apice.

Quasi sempre la nausea cessa verso la fine del quarto mese di gravidanza. Per le gravidanze più complesse, però, questa può prolungarsi anche fino all’ottavo.

Rimedi della nausea in gravidanza

I rimedi al problema esistono e sono diversi. Il primo che vi consigliamo è quello di prediligere i cibi solidi e secchi. Di primo mattino, una colazione con biscotti e cracker può sicuramente favorire la digestione. Molto utile può essere inoltre mangiare più volte al giorno, così da non restare mai a stomaco vuoto.

Esistono inoltre molti infusi e tisane per prevenire o ridurre la nausea gravidica, quelli alla camomilla o allo zenzero possono sicuramente aiutare.

Consigliamo, infine, di evitare profumi forti e sapori troppi speziati, entrambe le cose possono facilmente disturbare lo stomaco.