Ottobre 22, 2021

Edizioni Panini: cosa si sa dell’azienda? Cosa pubblica?

Panini album

Ha fatto innamorare grandi e piccini con le collezioni sui calciatori delle squadre del cuore e le avventurose storie delle serie a fumetti: si sta parlando della Panini con sede a Modena che dal 1961 è una delle case editrici italiana più importanti e di rilievo nel mondo dell’intrattenimento culturale. In questo articolo si andrà ad approfondire la storia della Panini e i prodotti che pubblica.

Panini: la storia

L’azienda Panini nasce nel 1961 dei fratelli Panini titolari di altre attività tra cui un chiosco nel centro di Modena e l’Agenzia di distribuzione dei giornali con la quale decisero di produrre e distribuire la prima collezione delle figure Calciatori Panini. La gestione data dalla famiglia Panini è durata fino al 1988 per poi passare prima al gruppo inglese Maxwell e infine alla casa editrice da De Agostini , di cui fa parte ancora oggi. La sede è rimasta sempre a Modena vantando qualità italiana in tutto il mondo e arrivando in pochi anni ad essere leader mondiale nella realizzazione di figurine incassando 5 milioni con il lancio di circa cinquanta collezioni all’anno. Nello stesso periodo storico in cui i 3 fratelli Panini cedono l’attività di famiglia all’azienda britannica Maxwell, ma uno dei fratelli si rifiuta di lasciare questo incarico volendo proseguire l’attività in campo editoriale. Il suo nome è Franco Cosmo Panini e nel 1989 apre una nuova casa editrice inizia a produrre e pubblicare testi storici, artistici e archeologici . Alla morte di Franco Cosmo Panini prendono le redini dell’azienda i suoi 5 figli.

Cosa si sa dell’azienda Panini

Dalla divisione del 1988 si aggiunge un tassello alla produzione Panini che si apre anche ai libri di storia dell’arte e altre discipline nell’ambito delle materie umanistiche e culturali ciò che spinse Franco Cosmo Panini a dedicarsi e approfondire l’ambito umanistico e artistico fu la sua passione personale per l’arte e l’editoria che fece di lui un bibliografo. La figlia Laura fin dalla giovane età ha affiancato e seguito le orme del padre e oggi si occupa lei della gestione. La Caratteristica dell’azienda italiana Panini sta nel suo spaziare tra diversi generi e quindi diversi acquirenti , dagli adulti interessanti alla storia come i professori ai bambini che fanno la raccolta di figurine dei loro idoli dal calcio.  Così Laura Panini definisce la casa editrice come un’azienda che ha molte “anime”: pubblica progetti molto diversi l’uno dall’altro con il tocco di eccellenza di sempre che gli assicura da molti anni un pubblico fedele e appassionato. La svolta strategiche degli ultimi anni attuate da Panini Editore sono state principalmente due in settori diversi. Nel mondo delle figurine Panini Editore ha realizzato un’alternativa alle collezioni cartacea , incominciando con i mondiali del 2006 una produzione di figurine virtuali per espandere la comunity online dei collezionisti Calciatori Panini. Iniziativa che negli anni continua e segue i campionati, il tutto con la collaborazione dell’azienda Coca-Cola. La seconda evoluzione è nell’editoria ma più precisamente nel campo della cartolibreria per bambini e ragazzi con la creazione dell’agenda Comix (prima tabloid umoristico) e poi con la produzione di oggettistica cartotecnica per la scuola che gli ha provocato un aumento sostanzioso del fatturato. Oggi la Panini editore è il quarto editore in Europa nel settore ragazzi.