Ottobre 22, 2021

I migliori rimedi per combattere la nausea in gravidanza

La nausea durante la gestazione è un effetto piuttosto comune e frequente, specialmente nei primi mesi della gravidanza. Questo malessere può manifestarsi in modo più o meno intenso, causando sintomi sgradevoli e riducendo la qualità della digestione. Il motivo principale è legato agli sconvolgimenti ormonali, i quali possono favorire la sensazione di nausea accompagnata anche da bruciore allo stomaco e difficoltà digestive.

In genere la nausea nelle donne in dolce attesa non è ritenuta un disturbo grave, tuttavia in presenza di sintomi intensi è indispensabile rivolgersi a un medico per eseguire degli accertamenti. Nella maggior parte dei casi questa condizione può essere trattata con alcuni accorgimenti, delle buone abitudini, una dieta bilanciata e l’utilizzo di alcuni rimedi contro la nausea in gravidanza.

I rimedi consigliati per lenire la nausea in gravidanza

Uno dei rimedi migliori per combattere la nausea durante la gravidanza è il Biochetasi, acquistabile online all’interno di portali specializzati come eFarma.com. Si tratta di un antiacido proposto nella comoda formulazione granulata effervescente, da assumere in modo semplice e veloce sciogliendo il contenuto della bustina in acqua, con una dose consigliata di due bustine per tre volte al giorno per gli adulti.

Il Biochetasi è un prodotto indicato nel trattamento dei sintomi dei disturbi gastrici, realizzato a base di citrati e vitamine per favorire il ripristino del benessere dello stomaco. La sua azione è rapida, infatti in pochi istanti offre una sensazione di sollievo, alleviando l’acidità e il bruciore stomaco. Inoltre contrasta manifestazioni gastriche come vomito e nausea in modo particolarmente efficace, grazie all’azione dei principi attivi nel bilanciamento del metabolismo cellulare.

Come alternativa esistono anche dei rimedi fitoterapici, infatti alcune piante vantano capacità efficaci nel contrasto dei sintomi gastrici come la nausea. Tra le specie più utilizzate ci sono la camomilla, i chiodi di garofano, il finocchio e la melissa, con le quali realizzare decotti e tisane da assumere durante la giornata. Questi rimedi vanno sempre sottoposti al parere del medico, per valutare le soluzioni ottimali in base alle proprie condizioni fisiologiche.

In caso di sintomi più gravi e persistenti è indispensabile rivolgersi a un medico, il quale potrebbe valutare la necessità di ricorrere a una terapia farmacologia, sebbene si tenti sempre di evitare l’uso di questi medicinali durante il periodo della gestazione. In questi casi potrebbero essere prescritti dei farmaci specifici, da assumere secondo le indicazioni mediche e nel massimo rispetto delle dosi stabilite per il trattamento della nausea duratura.

Come prevenire la nausea in gravidanza

La nausea può manifestarsi in qualsiasi momento durante la gravidanza, infatti sebbene sia più comune nelle prime settimane può apparire improvvisamente dopo alcuni mesi, soltanto nella parte finale della gestazione, oppure mantenersi costante durante tutta questa condizione. Nausea e vomito vengono considerati quasi degli effetti naturali, ad eccezione dei casi più gravi in cui possono portare a disturbi come la iperemesi gravidica, seppur abbastanza rari.

Secondo il Dr Alessandro Bulfoni di Humanitas, alcuni consigli utili contro la nausea in gravidanza sono ad esempio la riduzione delle calorie dei singoli pasti, aumentando il numero delle refezioni mangiando poco ma spesso. Inoltre, è opportuno bere tanta acqua e mantenersi sempre idratate, mentre al contrario è consigliabile evitare l’assunzione di acqua durante l’ingestione dei cibi, limitando il consumo di liquidi al momento del pasto per favorire la digestione.

Ovviamente è importante prendersi del tempo per consumare ogni pasto e spuntino con calma, masticando lentamente e in modo corretto per agevolare i meccanismi digestivi. Dopo aver mangiato è meglio evitare di stendersi subito a letto, oppure rimanere a lungo sedute, ad esempio realizzando una breve camminata per favorire la digestione. Gli esperti raccomandano di evitare anche i luoghi chiusi con aria viziata, in quanto questa condizione potrebbe stimolare la nausea.

In generale, durante la gravidanza bisogna prestare particolare attenzione alla qualità dell’alimentazione, privilegiando cibi sani e freschi, cucinati con cotture leggere per rendere gli alimenti più digeribili, come la cottura al vapore o la lessatura. Sono invece da ridurre fortemente alimenti che possono causare disturbi gastrici, come caffè, spezie, pepe, tè e succhi di frutta, mentre durante gli attacchi di nausea è possibile mangiare dei cibi secchi come biscotti o fette biscottate.