Dicembre 6, 2021

La cucina messicana: quale prelibatezze nasconde?

Chi ama il piccante e i fagioli, sa per certo che la cucina messicana è capace di regalare sapori forti e intensi. La cucina messicana ha molto risentito, nel corso del tempo, delle influenze e della tradizioni culinarie sia spagnole, che caraibiche, che francesi, che americane e cambia molto in rapporto ai paesi e alle zone limitrofe allo stato. In generale, i piatti che si possono gustare in messico, sono capaci di regalare toni piccanti sia per l’uso del peperoncino habanero, conosciuto come uno dei più piccanti, sia per l’uso abbondante di spezie. Quando si ordinano dei piatti infatti, è importante chiedere il grado di piccantenza, al fine di regolarsi di conseguenza. C’è anche l’abitudine ad affiancare le pietanze con differenti salse, spesso utili per contrastare la piccantezza. Le pietanze messicane hanno poco a che vedere con quelle che si mangiano nei ristoranti del territorio italiano: paese che vai, usanze che trovi. Non si accettano imitazioni. Nonostante ciò il ristorante messicano a Roma offre una proposta molto competittiva e interessante che, una volta provata, sarà capace di proiettare chiunque dentro i sapori e i gusti di una tradizione.

La cucina Tex-mex

Nel nostro continente europeo conosciamo quella che viene denominata come cucina tex-mex, la quale non indica specificatamente la cucina messicana in generale, ma può essere circoscritta alla cucina affiliata ad una specifica zona che comprende sia il Messico che il Texas. Questi sono due paesi molto diversi ma uniti da una forte tradizion gastronomica come comune denominatore. La cucina tex mex ha come base le radici della tradizione messicana, conseguentemente anche spagnola e con alcune influenze statunitensi. I piatti di questa cucina sono di facile preparazione, veloci, adattabili anche alle diete vegetariane per il vasto uso dei fagioli e delle verdure, importantissimi fonti proteiche. Tacos, nachos e il chili di carne sono tra i piatti più globalizzati, però esistono anche tanti altri piatti non sconosciuti ma che rappresentano moltissimo il Messico.

I piatti più rappresentativi: cosa si mangia in Messico?

In Messico tutte le prelibatezze vengono servite insieme alle tortillias, al riso (chiamato arroz), ai fagioli (chiamati frijoles) e a diverse salse proveniteni da tutte le regioni del Messsico. Il Burrito è indubbiamente il piatto più famoso, insieme a chili rappresentano i piatti più forti della dieta messicana. Il burrito indica una tortilla di farina bianca arrotolata intorno ad un ripieno a base di carne di pollo, con aggiunta di manzo macinato e fagioli fritti. Il Chili invece è legato al Texas e si può cucinare in tanti modi diversi: la versione più diffusa è quella con manzo, pomodori e fagioli rossi. Esiste però anche il chili con il formaggio “queso”.