Maggio 23, 2022

Lo slow tourism: cos’è il turismo lento?

Lo slow tourism, conosciuto anche come “turismo lento”, altro non è che una nuova modalità di viaggiare, che si diffonde in maniera esponenziale. Questa modalità di viaggio nasce conseguentemente al ritmo velocizzato della nostra quotidianità, la quale spesso non ci consente un momento da dedicare lentamente alle cose belle che ci circondano. Quella dello slow tourism è una filosofia che si concentra molto sui dettagli, supportando e accompagnando il turismo verso luoghi nuovi, culture diversificate e prodotti a km 0 e che, soprattutto, siano rispettosi dell’ambiente, vivendo con calma e nella prospettiva di godersi ogni momento. Il viaggiatore, nel momento in cui si confronta con la classica modalità di viaggio delle compagnie turistiche, perde di vista il senso intrinseco del viaggio, non immergendosi completamente nei luoghi ma vivendo il percorso come una gara da completare. Il turista definito “slow” gode dei luoghi poco affollati e completamente totalizzati all’interno della cultura, con l’obiettivo di addentrarsi i nuovi gusti e tradizioni.

Il turismo sostenibile: esplorare nel rispetto dell’ambiente

Quella del turismo sostenibile è da sempre una filosofia altamente promossa da Girare liberi che, all’interno del loro sito www.girareliberi.it, illustrano dettagliatamente i vantaggi di uno stile di viaggio quanto più sano possibile .La filosofia del turismo sostenibile spinge i viaggiatori a vivere il viaggio in maniera consapevole e “slow”, pianificando tutti in modo tale che sia sostenibile fin dai primi spostamenti, per fare in modo che ogni dettaglio possibile sia progettato nel rispetto dell’ambiente. Uno degli elementi più inquinanti infatti dell’industria del turismo è proprio il trasporto e, alla luce di questa ragione, lo slow tourism privilegia mezzi di trasporto sostenibili e gestibili, come la bicicletta o il treno, che sono capaci di diventare un tutt’uno con l’esperienza del viaggio, consentendo una totale fruizione della bellezza circostante del territorio.

Finalità dello slow tourism

Questa modalità di viaggio si pone l’obiettivo di trasmettere ai turisti un messaggio indelebile dei luoghi visitati, contribuendo ad arricchire la loro esperienza con emozioni e sensazioni che possono essere definite indimenticabili. Quando si torna a casa da un viaggio del genere, la sensazione di non aver pervaso in maniera inquinante il proprio tragitto, lascia nel proprio cuore la leggerezza di chi viaggia con coscienza. Viaggiare lenti permette di abbandonare logiche di mercato che vedono continuamente i turismi su una nave da crociera e consente di focalizzarsi molto sulla filosofia per cui il viaggio non è costituito dalla destinazione quanto invece dal percorso.