Febbraio 2, 2023

Intesa franco inglese: quando è stata stipulata l’Entente Cordiale? E perché?

Intesa

L’Entente Cordiale, noto anche come Intesa Cordiale, è un’intesa franco inglese stipulata l’8 aprile del 1904 a Londra, tra Francia e Regno Unito, per avviarsi verso la definizione della Triplice Intesa, nata dopo l’accordo franco – russo del 1907. Tale accordo segnò la fine dei contrasti, andati avanti per secoli, tra la Francia e la Gran Bretagna. Il nome di questa intesa “Entente Cordiale”, prende origine da una lettera che il Ministero degli Esteri britannico Lord Aberdeen inviò al fratello, nel 1843 dove parlava di una “cordiale intesa” tar le potenze Regno Unito e Francia. Di seguito, alcune informazioni in più su questa Intesa franco inglese, nota come Entente Cordiale.

Intesa franco inglese: quando è stata stipulata l’Entente Cordiale? E perché?

Come anticipato, l’accordo relativo all’intesa tra Francia e Regno Unito è stato stipulato a Londra, l’8 aprile del 1904. Tale intesa rappresentò un passo importante verso la Triplice Intesa e apportò un cambiamento importante per le due nazioni coinvolte. A seguito dell’isolamento, sia della Francia che della Gran Bretagna, il cambiamento radicale avvenne dopo una sentita preoccupazione britannica verso un ulteriore isolamento, voluto dalla Germania. Già in precedenza, nel 1881, la Francia, rappresentata da Leon Gambetta, politico ed ex primo ministro francese, e la Gran Bretagna, con Albert Edward, all’epoca principe di Galles, decisero di incontrarsi alla ricerca di un’alleanza per opporsi alla Germania. Tentativo fallito a causa della corsa coloniale all’Africa e che portò, in seguito, il Regno Unito a non schierarsi a favore della Triplice Alleanza ma a rinforzare l’idea di dare vita a un’intesa franco-britannica.

Nel 1904, allo scoppio della guerra russo-giapponese anche la Francia e la Gran Bretagna hanno rischiato di venirne coinvolti e per evitarlo sono giunte alla conclusione che sarebbe stato meglio passare sopra alle loro vecchie divergenze e trovare insieme una soluzione. Ecco che, l’8 aprile del 1904, il Ministro degli Esteri francese Théophile Delcassé, insieme al Ministro degli Esteri britannico, Lord Lansdowne, e all’ambasciatore francese del Regno Unito, Paul Cambon, venne firmata l’intesa franco inglese.

Intesa franco inglese: cosa comporta l’Entente Cordiale

Questa alleanza presupponeva che:

  • La Francia non avrebbe dovuto ostacolare alcuna azione della Gran Bretagna in Egitto e Marocco
  • Venissero meno i diritti acquisiti dalla Francia con il Trattato di Utecht, che prevedeva una serie di trattati di pace firmati nella città olandese tra il marzo e l’aprile del 1713, e che aiutarono a porre fine alla guerra di successione spagnola. Tra questi, veniva citata la rinuncia della costa occidentale di Terranova, confermandone però il diritto di pesca lungo la costa.
  • Infine, in Thailandia, da parte della Gran Bretagna fu concessa una presenza della Francia a est del bacino del fiume Menam, e, al contrario, da parte della Francia venne riconosciuta un’influenza della Gran Bretagna nella zona ovest dello stesso fiume. Il tutto si concluse senza alcuna conquista, giungendo così a un accordo.

La firma di questo accordo non venne vista di buon occhio dalla Germania, che lo interpretò come un’umiliazione dei loro confronti. Ma, questo non fu altro che l’inizio di una serie di schieramenti, ritrovati poi nella prima guerra mondiale.