Febbraio 23, 2024

Arancini al ragù: qual è la migliore ricetta da seguire?

Gli arancini, le deliziose e croccanti palline di riso ripiene di ragù, sono una vera delizia per gli occhi e per il palato. Se vi siete mai chiesti come ricreare questo classico italiano nel comfort della vostra cucina, siete nel posto giusto. In questo articolo vi guideremo alla scoperta della migliore ricetta per preparare gli arancini al ragù in casa.

Immaginateveli: dorati e croccanti all’esterno, con un ripieno appetitoso di ragù perfettamente condito all’interno. Un solo morso e sarete trasportati nelle strade della Sicilia, dove questo capolavoro culinario ha avuto origine.

Preparare gli arancini può sembrare scoraggiante, ma non temete! Con le nostre istruzioni passo-passo e i nostri pratici consigli di cucina, sarete in grado di stupire i vostri amici e familiari con questi deliziosi dolcetti. Ci occuperemo di tutto, dalla cottura del risotto alla formazione delle palline di arancini e alla loro frittura perfetta.

Quindi, prendete il grembiule e preparatevi a vivere un’avventura culinaria. Questa ricetta degli arancini diventerà sicuramente una delle preferite in casa vostra e vi chiederete come avete fatto a vivere senza. Preparatevi ad assaporare il gusto dell’Italia a ogni morso di questi deliziosi arancini al ragù!

Storia e origine degli arancini

Gli arancini sono una specialità culinaria tipica della Sicilia, anche se sono popolari in tutta Italia. Questi deliziosi supplì di riso prendono il loro nome dalla parola italiana “arancia” a causa della loro forma sferica e del colore dorato che ricorda le arance. La loro origine risale al periodo dell’occupazione araba in Sicilia, quando il riso venne introdotto nell’isola.

La tradizione vuole che gli arancini siano nati come piatto povero, utilizzando gli avanzi di riso e carne per creare un pasto sostanzioso. Nel corso degli anni, sono diventati sempre più popolari e sono stati arricchiti con ingredienti di alta qualità, come il ragù di carne, formaggi e altri condimenti prelibati.

Oggi, gli arancini sono considerati un’icona della cucina siciliana e sono amati da tutti, dai locali ai turisti. Ogni regione della Sicilia ha la propria versione di arancini, con variazioni nei ripieni e nelle dimensioni. Tuttavia, gli arancini con ragù rimangono una scelta classica e irresistibile per gli amanti della cucina italiana.

Ingredienti necessari per gli arancini con ragù

Per preparare gli arancini con ragù, avrai bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 300 grammi di riso Arborio o Carnaroli
  • 500 ml di brodo di carne
  • 200 grammi di carne macinata
  • 1 cipolla piccola, tritata finemente
  • 2 spicchi di aglio, tritati
  • 1 carota, tritata finemente
  • 1 gambo di sedano, tritato finemente
  • 200 ml di salsa di pomodoro
  • 100 ml di vino bianco secco
  • 50 grammi di burro
  • 50 grammi di formaggio grattugiato (preferibilmente pecorino o parmigiano)
  • 2 uova
  • Olio di semi di arachide per friggere
  • Sale e pepe q.b.

Ora che hai tutti gli ingredienti a portata di mano, possiamo passare alle istruzioni dettagliate per preparare gli arancini con ragù.

Istruzioni passo passo per preparare gli arancini con ragù

  1. Prepara il ragù di carne: Inizia soffriggendo la cipolla, l’aglio, la carota e il sedano in una padella con un po’ di olio d’oliva. Aggiungi la carne macinata e rosolala fino a quando non diventa dorata. Aggiungi il vino bianco e lascialo evaporare. Aggiungi la salsa di pomodoro, sale e pepe a piacere. Lascia cuocere a fuoco lento per almeno un’ora, mescolando di tanto in tanto.
  2. Prepara il risotto: In una pentola separata, sciogli il burro e aggiungi il riso. Tosta il riso per alcuni minuti, mescolando costantemente. Aggiungi gradualmente il brodo di carne caldo, un mestolo alla volta, mescolando fino a quando il riso assorbe il liquido. Continua ad aggiungere il brodo e mescolare fino a quando il riso diventa al dente.
  3. Aggiungi il ragù di carne al risotto: Una volta che il risotto è pronto, aggiungi il ragù di carne preparato in precedenza. Mescola bene fino a quando il ragù è uniformemente distribuito nel risotto. Aggiungi il formaggio grattugiato e mescola nuovamente per amalgamare tutti gli ingredienti.
  4. Raffredda e forma le palline di arancini: Trasferisci il risotto con ragù in una teglia e lascialo raffreddare completamente. Una volta freddo, inizia a formare delle palline di riso del diametro di circa 5 cm. Assicurati di comprimere bene il riso per evitare che si disgrega durante la frittura.
  5. Prepara una stazione di lavoro per l’impanatura: In tre ciotole separate, prepara la farina, le uova sbattute e il pangrattato. Passa ogni pallina di riso prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato, assicurandoti di coprire bene ogni pallina.
  6. Friggi gli arancini: Riscalda l’olio di semi di arachide in una pentola a temperatura media-alta. Fai attenzione a non surriscaldare l’olio. Friggi gli arancini pochi alla volta, fino a quando non diventano dorati e croccanti all’esterno. Scolali su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.
  7. Sforna e gustali: Una volta che gli arancini sono pronti, puoi servirli caldi come antipasto o come piatto principale accompagnati da una fresca insalata. Assicurati di gustarli mentre sono ancora caldi e croccanti per apprezzarne appieno il sapore.