Ottobre 23, 2021

Abbattitore di temperatura: a cosa serve?

L’abbattitore è un elettrodomestico riservato fino a pochi anni fa esclusivamente alle cucine professionali, a seguito della risonanza ottenuta grazie a note trasmissioni televisive l’abbattitore di temperatura ha iniziato a popolare anche le cucine domestiche grazie anche a prezzi e dimensioni più ridotte.

L’abbattitore di temperatura professionale abbassa velocemente la temperatura dei cibi e aiuta a conservarli, vediamo meglio come funziona e le sue caratteristiche. Gli abbattitori di temperatura possono portare il cibo ad una temperatura di +3°C in pochi minuti senza formare cristalli di ghiaccio al suo interno, come avviene invece nel normale processo di congelamento, ciò consente di prolungare la durata dei cibi in quanto ne viene contrastata la carica batterica.

L’abbattitore di temperatura viene impiegato soprattutto nei ristoranti giapponesi e in tutti quei ristoranti dove è necessario mantenere la salubrità del pesce crudo spesso consumato sotto forma di sushi o sashimi. In materia di pesce crudo la legge impone di mantenerlo per almeno 24 ore ad una temperatura di -20° prima di essere servito, questo perché uno dei maggiori pericoli rappresentati dal consumo di pesce crudo è proprio la possibilità che quest’ultimo sia infettato da un parassita che si presenta come un piccolo verme di colore bianco o rosa ed è conosciuto con il nome di Anisakis. Questo pericoloso parassita si trova all’interno delle viscere dei pesci, ecco perché il pescato deve sempre essere eviscerato il prima possibile. L’Anisakis se ingerito è in grado di perforare l’intestino e spostarsi in altri organi provocando sintomi come forti dolori addominali, nausea, vomito, febbre e dissenteria, fino ad arrivare ad un’occlusione intestinale che va trattata con l’asportazione del tratto d’intestino invaso dal parassita.

Abbattitori di temperatura: must have nei ristoranti

Fino a pochi anni fa gli abbattitori di temperatura erano utilizzati esclusivamente nelle cucine professionali, negli ultimi anni però molte persone si sono appassionate alla cucina e ciò ha aumentato anche l’interesse verso questi elettrodomestici che ormai sono entrati anche nelle cucine casalinghe nella versione di abbattitori domestici. Ma cos’è un abbattitore?

Esternamente gli abbattitori professionali assomigliano ai comuni freezer industriali, al loro interno però possono arrivare a temperature inferiori ai -45°C cosa che permette di raffreddare i cibi caldi o di surgelare quelli freddi in brevissimo tempo. Questo processo avviene grazie a dei potenti aeratori che fanno circolare l’aria al loro interno impedendo all’acqua di evaporare e di formare cristalli. Un cibo raffreddato o surgelato con l’utilizzo di un abbattitore mantiene le caratteristiche fisiche iniziali, il che rende questo elettrodomestico perfetto per la conservazione di dolci di ogni tipo ma anche di verdure e pesce.

L’abbattitore di temperatura ha sostanzialmente due funzioni che sono:

  • Raffreddare rapidamente i cibi appena cotti e portarli ad una temperatura di circa +3°C, l’equivalente della temperatura del normale frigorifero.
  • Surgelare gli alimenti per portarli al cuore in tempi rapidissimi ad una temperatura di -18°C, l’equivalente della temperatura del freezer.