Maggio 23, 2022

Letto ospite: come sceglierlo? E’ meglio un singolo o un letto matrimoniale?

riposare

Invitare parenti e amici a casa è sempre bello e piacevole, e chissà quante volte sarà capitato di terminare una cena e fare due chiacchiere tutti insieme fino a sera tardi, tanto da invitare il proprio ospite o i propri ospiti a fermarsi a dormire. Anche se la situazione può essere improvvisata e l’importante è stare insieme in compagnia, ogni bravo padrone di casa ci tiene sempre a mettere a proprio agio l’ospite, cercando di creare un ambiente che per lui sia il più confortevole possibile. Quindi, per evitare di farsi cogliere impreparati di fronte a un invito dell’ultimo momento, il consiglio è senza dubbio quello di farsi trovare preparati e avere già ben chiara una soluzione.

Letto ospite come sceglierlo

Ovviamente, l’obiettivo principale è quello di mettere al primo posto il proprio ospite e farlo sentire “come a casa sua”. È però un dato di fatto che ogni casa è diversa ed è necessario ragionare su un letto degli ospiti che non solo si adatti all’arredamento della casa, ma anche agli spazi. Vediamo insieme alcune alternative possibili.

Divano letto

Il più banale ma anche il più pratico, è il tradizionale divano letto. Non occupa spazio, in quanto, in se per se, il letto non esiste, ma compare solo nel momento del bisogno. Sicuramente questo è un punto a suo favore e non da poco, però questa scelta potrebbe a sua volta comportare anche dei problemi. Innanzitutto, la mancanza di privacy per l’ospite, visto che si troverebbe a dormire, molto probabilmente, in sala da pranzo, quindi non avrebbe un posto solo suo. E, ovviamente, non sarebbe possibile utilizzare il divano durante il riposo dell’ospite. Una soluzione per sfruttare al meglio il cosiddetto divano letto, potrebbe essere quella di acquistarne uno in più e collocarlo in una stanza “degli ospiti”. In questo caso verrebbero rispettati i principali punti di forza: la privacy e il salvaspazio.

Letto pieghevole

Parliamo della tradizionale brandina che si apre e si chiude all’occorrenza. Anche questa risulta comoda, in quanto non occupa spazio e, soprattutto, può essere posizionata in qualsiasi angolo della casa risulti adatto per ospitare un’altra persona. Oggi, esistono anche alcuni modelli di letto pieghevole che scompaiono all’interno di un mobiletto. Un ottimo compromesso per arredare casa con stile e non farsi cogliere impreparati in caso di ospiti.

Pouf letto

Un articolo di design che non occupa spazio e si può abbinare tranquillamente con il resto della casa. Un piccolo pouf che durante il giorno svolge il suo classico ruolo ma di notte si trasforma in un letto estraibile.

Letto a castello estraibile

Spesso nelle camerate attrezzate per i più piccoli esistono dei letti singoli a scomparsa che possono nascondersi direttamente sotto il primo letto posizionato in alto. Un salvaspazio comodo che permette di ricorrere a un letto in più senza modificare l’arredamento della camera.

Letto ospite singolo o letto matrimoniale?

Il padrone di casa ha, ovviamente, la premura di trattare il proprio ospite nel miglior modo possibile, assicurandosi che riposi serenamente e comodamente. Quindi, una volta assicuratosi di aver messo a disposizione un materasso comodo e delle coperte che rispecchiano le temperature, ecco che si presenza il problema della dimensione del letto. Sicuramente mettere a disposizione anche di una singola persona un letto matrimoniale permetterà all’ospite di dormire più comodamente, però c’è sempre da ricordarsi che se aumenta la dimensione del letto, di conseguenza aumenterà anche lo spazio di cui eccessiva il letto in più. Ovvio che, se si ipotizza di invitare a dormire più di una persona, il letto singolo non può sicuramente bastare.