Dicembre 8, 2022

Parete attrezzata, quali i materiali utilizzati

Tra le soluzioni d’arredo che negli ultimi anni si stanno affermando, vi è senz’altro la parete attrezzata. Essa, in pratica, consiste in un insieme variegato di mobili e ripiani che vanno appunto ad arredare solitamente un soggiorno, ma anche ingressi o altri ambienti di un’abitazione e che possono contenere diversi oggetti o elementi, tra cui libri, cd, dvd, vari dispositivi audio e video (come lettori digitali, televisori smart, impianti hi-fi per l’ascolto della musica), ma anche, volendo, raccolte di piatti e bicchieri.

Il successo di questo genere di soluzione d’arredo, sta nel fatto che consente di personalizzare in modo considerevole il design di una parte dell’ambiente dove è collocato, riuscendo a combinare praticità ed estetica. Come è possibile vedere sul sito di “veriaffari.it”, vi sono tantissimi modelli di pareti attrezzate, differenti per dimensioni, forme e materiali utilizzati. E a proposito, quali sono i materiali utilizzati per una parete attrezzata? Andiamo scoprire questo aspetto particolare di tale soluzione d’arredo.

I materiali di una parete attrezzata

Considerando la varietà di stili e funzioni che questo genere di arredamento riesce ad offrire per chi lo scelga, non sorprende che anche i materiali con cui possono essere realizzate tali pareti attrezzate siano molteplici. A questo si aggiunge anche la diversità di oggetti ed elementi che esse possono contenere. Da qui, l’uso considerevole, ad esempio, del legno sotto forma di pannelli, sia per le strutture che per i ripiani. Dal massello al listellare, generalmente si utilizzano tipi di legno resistenti e molto lavorabili.

Anche il metallo non manca, fondamentale soprattutto per le strutture montanti, riuscendo a fornire all’arredo una certa solidità e durata nel tempo. L’alluminio è fortemente utilizzato, in quanto dona leggerezza all’arredo ma è anche capace di sopportare un peso considerevole. Anche l’acciaio risulta molto richiesto, soprattutto da quelle persone che amano i modelli dallo stile moderno, presentando inoltre svariate finiture, tra cui la verniciata, la satinata e la cromata.

In una parete attrezzata può essere presente anche il vetro, naturalmente di tipo temperato, in modo che in caso di rottura non provochi danni o ferite alle persone. Questo materiale viene utilizzato, tra le altre cose, per le ante ed anche per le mensole, con varie finiture dalla satinatura alla laccatura, passando per vetri opalini (in pratica, tendenzialmente opachi) o vetri sublimati (con tonalità molto simili alle laccature ma maggiormente trasparenti).

Le tendenze attuali

Lo stile e le tendenze recenti, per quanto concerne le pareti attrezzate, vedono l’accostamento di materiali totalmente differenti tra loro, come ad esempio legno e metallo, o anche di finiture diverse, con l’alternanza tra superfici maggiormente opache con quelle più lucide e quindi, in pratica, vetro satinato con laccati. Naturalmente, si potrebbero seguire tali tendenze, così come sceglierne altre, maggiormente tradizionali o classiche. I modelli e le versioni di una parete attrezzata possono essere davvero tante.