Ottobre 4, 2022

Attività motoria scuola primaria: esercizi da far eseguire ai più piccoli e per quante ore a settimana

Attività motoria

L’attività fisica è importante, aiuta a scaricare la tensione e aiuta l’organismo a prevenire alcune patologie, per questo sarebbe opportuno coltivarla sin da piccoli e con regolarità. Ovviamente, ogni attività deve essere proporzionata all’età dell’allievo e alle sue caratteristiche fisiche. Comunque, in generale svolgere attività motoria in modo regolare apporta tanti benefici al corpo e alla mente, partendo dal miglioramento dell’attività cardiaca e respiratoria all’aumento della forza e della resistenza muscolare. Del resto, è anche risaputo che non è corretto passare troppe ore davanti alla tv o ai videogiochi, quindi il consiglio è quello di avvicinare sin da piccoli i bambini allo svolgimento di attività fisica. Inizialmente, la vedranno, come giusto che sia, come un gioco per poi, magari, iniziare anche a comprenderne i veri benefici, tanto da iniziare a coltivarla autonomamente. Vediamo insieme, alcuni esercizi da fare eseguire ai bambini piccoli e quante ore a settimane sono consigliate.

Attività motoria scuola primaria: perché è importante

Come già citato in precedenza, è importante stimolare l’attività motoria dei più piccoli. Del resto, anche il periodo che abbiamo appena vissuto, legato alla pandemia da Covid 19, che ci ha visti chiusi in casa per un lungo periodo, ci ha fatto comprendere quanto sia importante per loro (ma anche per gli adulti) poter praticare del movimento in modo regolare. Ora, che sono ricominciate anche le lezioni in presenza, è giusto che i bambini, dopo aver passato diverse ore seduti tra i banchi di scuola, abbiano anche il tempo da dedicare all’attività motoria. Anche perché è risaputo che, oltre ad apportare benefici per il fisico, il movimento aiuta anche a ridurre stress e tensioni accumulate. Quindi vediamo alcuni esercizi utili per i bambini più piccoli.

Attività motoria scuola primaria: esercizi da far eseguire ai più piccoli

Il momento dedicato all’attività motoria non è semplice come si possa pensare. Praticare attività motoria non è sinonimo di caos e corsa sfrenata, bensì è un momento di aggregazione e di gioco condiviso, che deve coinvolgere tutti i presenti. Quindi, ecco alcuni esempi di esercizi che possono essere eseguiti dai più piccoli:

  • Il mondo tutto tondo: consiste nel disporre dei cerchi tutti intorno, così da formare un unico cerchio grande. Ogni bambino deve posizionarsi dentro un cerchio e non appena parte la musica ogni bambino ha la possibilità di correre e ballare fuori dal proprio cerchio. Ma, non appena terminata la musica, ognuno dovrà rientrare velocemente nel proprio cerchio.
  • Passaggio della palla: rimanendo sempre uno accanto all’altro, ogni bambino dovrà passare la palla al proprio compagno, ovviamente senza farla cadere.
  • Il movimento libero: permettere a ogni bambino di sentirsi libero di esprimere i movimenti è importante. Quindi, tra gli esercizi sicuramente non devono mancare ballo, salti, capriole e stretching.

Attività motoria scuola primaria: per quante ore a settimana

Anche il movimento, come ogni tipo di attività, deve essere ben ponderato affinché apporti i vantaggi sperati. Quindi, possiamo affermare che i bambini della scuola primaria, quindi con un’età che oscilla tra i 5 e gli 11 anni, dovrebbero svolgere almeno 60 minuti al giorno di attività fisica per 3 volte a settimana. Quindi, un totale di 3 ore a settimana.