Luglio 24, 2024

Cistite ricorrente cause: quali sono? Quando rivolgersi al medico?

La cistite, nota anche come infezione della vescica, è una condizione comune che colpisce molte donne ed è causata dall’ingresso di batteri nella vescica e può essere piuttosto fastidiosa. Sebbene la maggior parte dei casi di cistite possa essere trattata con antibiotici, alcune donne soffrono di cistiti ricorrenti. Se vi è capitato più volte di soffrirne potreste chiedervi quando è il momento di consultare un medico e capire i segnali di allarme  è fondamentale per prevenire ulteriori complicazioni.

In questo articolo parleremo dei sintomi a cui prestare attenzione e di quando è necessario rivolgersi a un medico. Sia che si tratti di cistite per la prima volta, sia che se ne soffra ripetutamente, questa guida vi fornirà le informazioni necessarie per prendere il controllo della vostra salute e del vostro benessere.

Quali sono le cause della cistite ricorrente?

La cistite è solitamente causata da batteri che entrano nella vescica attraverso l’uretra e il Il batterio più comune è l’Escherichia coli (E.coli), presente nell’apparato digerente. Quando l’Escherichia coli entra nell’uretra e risale fino alla vescica, può causare infiammazione e infezione. Tuttavia, esistono diversi altri fattori che possono rendere più inclini alle cistiti ricorrenti, tra questi vi sono:

  • 1. Rapporti sessuali: possono causare l’introduzione di batteri nell’uretra, che possono portare alla cistite. Le donne sessualmente attive hanno maggiori probabilità di sviluppare la cistite rispetto a quelle che non lo sono.
  • 2. Menopausa: la diminuzione dei livelli di estrogeni durante la menopausa può causare cambiamenti nella flora vaginale, rendendo le donne più suscettibili alla cistite.
  • 3. Diabete: quello incontrollato può indebolire il sistema immunitario, rendendo più facile per i batteri causare infezioni.
  • 4. Anomalie del tratto urinario: come le ostruzioni o i calcoli, possono rendere più difficile il completo svuotamento della vescica, permettendo ai batteri di crescere.

Corredo sintomatico

I sintomi della cistite possono variare da persona a persona e possono essere da lievi a gravi. Quelli più comuni comprendono:

  • 1 Minzione frequente: è possibile che si senta il bisogno di urinare più spesso del solito, anche se la quantità di urina presente nella vescica è minima.
  • 2. Dolore o fastidio durante la minzione: si può avvertire una sensazione di bruciore o di fastidio durante la minzione.
  • 3. Dolore al basso ventre o alla schiena: potreste avvertire dolore o fastidio al basso ventre o alla schiena.
  • 4. Urina torbida o dall’odore intenso: può apparire torbida o avere un odore forte.

Se si manifesta uno di questi sintomi, è importante rivolgersi a un medico, se non trattata la cistite può portare a complicazioni più gravi, come un’infezione renale.

Quando rivolgersi al medico in caso di cistite ricorrente

Se la cistite si è manifestata più volte, è importante rivolgersi al medico, il quale può eseguire degli esami per determinare la causa della cistite ricorrente e consigliare un trattamento adeguato. Dovreste rivolgervi a un medico se:

  • I sintomi della cistite durano più di qualche giorno.
  • Avete la febbre
  • Siete incinte
  • Avete cistiti ricorrenti

Opzioni di trattamento

Il trattamento della cistite ricorrente dipende dalla causa sottostante, il medico può prescrivere antibiotici per trattare l’infezione. In caso di cistite ricorrente, il medico può consigliare un ciclo di antibiotici più lungo o una profilassi antibiotica per prevenire infezioni future. Se è causata da una condizione di base, come un’anomalia del tratto urinario, il medico può raccomandare un intervento chirurgico o altri trattamenti.